Moussaka

É bello scoprire la provenienza dei nomi dei piatti, anche perché reinterpretare ricette tipiche è un affare assai delicato. L’etimologia di questa parola proviene dall’arabo mussaqqa’a, letteralmente umido o bagnato leggermente.

Ingredienti per 3 persone:

Ragoût di lenticchie (quello che è rimasto dopo gli gnocchetti)
1 kg melanzane

3 C farina di riso
2 C olio evo
300 ml brodo vegetale
sale, pepe, noce moscata

basilico

Procedimento:

Lavare a tagliare a fette di mezzo centimetro le melanzane, posizionarle in una teglia oliata, salarle e cuocerle per 10 minuti a 180°. Nel frattempo preparare la bechamel che avrà una consistenza molto densa in quanto servirà a formare un “tappo” in cima allo sformato che aiuterà a conservare i sapori. Adesso che è tutto pronto, procediamo con gli strati, partendo da un fondo di sugo, ne abbiamo fatti tre interponendo le foglie di basilico. Procediamo con la crema di riso e inforniamo altri 15 minuti a 180°.

moussaka2

Una volta raffreddata e rappresa, la Grecia non vi mancherà più.

moussaka

Contenuti Correlati:

Commenta usando Facebook

commenti al momento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *