Pilaf di primavera

Ingredienti:

300 gr riso integrale
1 cipolla 
1 stecca di cannella
700 ml brodo vegetale
300 gr zucca
1/2 porro
rosmarino

Procedimento:

Sciacquate accuratamente il riso sotto l’acqua. Tritare mezza cipolla e ponetela in una casseruola con olio evo, aggiungete la stecca di cannella e lasciate insaporire pochi minuti. Aggiungete il riso, tostatelo e copritelo con il brodo vegetale già salato. Coprite e lasciate cuocere per circa 25 min, se dovesse servire aggiungete acqua calda. Nel frattempo sbucciate la zucca, tagliatela a dadi e cuocetela in una padella con il porro leggermente soffritto nell’olio e il rosmarino. Tagliate anche la cipolla restante, salatela e cuocetela, con l’olio, i piselli e un filo di acqua costante. Una volta tolto dal fuoco il riso, sgranatelo con una forchetta, conditelo con un po’ della zucca, trasferite quindi il riso in 4 pirottini da forno o in una pirofila, coprite con la zucca restante e spolverate di semi di girasole. Infornate per 15 min a 180°. Trasferite i piselli in un frullatore e mixate aggiungendo un po’ di pepe (io ho usato quello di sichuan). A questo punto componete il piatto ponendo la spuma di piselli accanto allo sformato di riso. L’unione di questi ingredienti e le diverse consistenze esaltano tutti i sapori e rendono questo piatto una prelibatezza da condividere con tutti i vostri amici.

 

 

Commenta usando Facebook

commenti al momento

One thought on “Pilaf di primavera

  1. There are many about three forms of microwave ovens found
    in all locations. A great deal of you will know that you simply pie point emanates from their sirloin patch of unbelievably magnificent steak cows.
    That floor actually considerably soaked that going barefoot branches with the moves
    in the terrarium. You may either here is a a great deal larger tandoor or you can are
    satisfied with larger widely used period with respect to your expections bugs specifications of your
    very own. If yes, next information grants certain that specifics of what on
    earth, and approaches to pick up.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *