Torta bicolore

La premessa è che questa torta è molto buona anche senza la farcitura, noi l’abbiamo preparata per un compleanno e avevamo voglia di preparare un dolce diverso dal solito. L’idea iniziale era di fare due torte e usare degli stampi piccoli in modo da poter tagliare le torte sovrapponendole in più strati in modo da giocare con le diverse cromie. Invece alla fine abbiamo deciso di fare una torta sola, dividere l’impasto e   cuocere due torte da sovrapporre semplicemente.

Ingredienti:

300 gr farina bianchetta
200 gr zucchero integrale di canna
50 gr fecola di patate
250 ml latte di riso
50 ml olio evo
1 bustina cremor tartaro
1 cc bicarbonato di sodio
scorza di un limone grattugiato

2 C cacao amaro da aggiungere in una delle due parti di impasto

Procedimento:

Setacciare le farine e il lievito , aggiungere il latte mescolando bene per evitare la formazione di grumi, quindi aggiungere l’olio, lo zucchero e il limone. Dividere l’impasto in due ad aggiungere il cacao amaro setacciandolo. (Se preferite potere dividere le dosi della ricetta e preparare due impasti diversi). Noi abbiamo usato delle teglie del diametro di 20 cm e l’abbiamo cotta per 30 minuti a 180°.
Una volta raffreddate le abbiamo leggermente inumidite con una bagna di sola acqua e limone. Prima di sovrapporre gli strati abbiamo preparato una cioccolata calda con proporzioni empiriche, ma con l’aggiunta di un cucchiaino di agar agar. E buon compleanno a tutti.

La lievitazione chimica, al contrario di quella naturale che è provocata dalla presenza di microorganismi che fermentano gli zuccheri, si attiva in presenza di una reazione tra un acido e una base che rilascia anidride carbonica nell’impasto facendolo lievitare. Per questo motivo utilizziamo il bicarbonato (base alcalina) assieme al cremor tartato (acido tartarico) che potrebbe essere sostituito da 1 o 2 C di succo di limone o di aceto di mele. Inoltre aggiungiamo un amido inerte, ovvero la fecola, che serve ad assorbire l’umidità eccessiva in modo che la reazione avvenga nei tempi giusti.
Quindi, in conclusione, nel caso in cui non abbiate lievito ma vi venga voglia di preparare un dolce vi basterà usare il bicarbonato assieme ad un acido.

 

Commenta usando Facebook

commenti al momento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *